10 consigli per scegliere il fotografo del tuo matrimonio

Come scegliere il fotografo del tuo matrimonio? Una domanda più che lecita. Perché sarà questa figura, che va oltre il professionista – essendo un ibrido tra artigiano, artista e tecnico –  a tramandare la memoria del tuo giorno più bello, con i suoi scatti.

E, da fotografo, posso darti alcuni consigli, ben 10, per non sbagliare nella scelta del fotografo ideale per il tuo sì.

come scegliere fotografo matrimonio

Come scegliere il fotografo per il tuo matrimonio: dieci consigli da mettere in pratica

Dallo stile, alla capacità di catturare i momenti migliori con assoluta discrezione, alla professionalità; dal portfolio, all’eventuale collaborazione con associazioni, al rispetto delle tempistiche: scegliere un fotografo di matrimoni è un’attività probabilmente articolata, ma sicuramente piacevole, che deve essere curata in ogni suo dettaglio. 

C’è uno spunto su cui riflettere, poi, oltre a tutto questo: il rapporto che si instaurerà, con questa figura, dovrà essere di assoluta fiducia, di intimità e di capacità di saper catturare ciò che davvero importa, senza intaccare l’atmosfera del giorno più bello.

E non è tutto qui, perché:

  • Scegliere un fotografo per il tuo matrimonio significa scegliere un professionista: e questo, a sua volta, significa essere sicuri delle qualità sue e del suo lavoro. La fotografia, infatti, sarà la testimonianza più autentica del giorno delle tue nozze e dei momenti più poetici, significativi, importanti;
  • Come accertarti della professionalità e delle qualità, dunque, di un fotografo per matrimoni? Non limitarti al suo portfolio, ma chiedi di poter visionare i suoi lavori completi;
  • Tradizionale, artistico o reportage? Proprio dai suoi lavori potrai scorgere quello che è il suo stile fotografico e comprendere se questo si addice alla tua personalità e al mood fotografico che stai ricercando.
  • Ma un fotografo di matrimoni si sceglie anche in base al… feeling: perché questo professionista vi accompagnerà, e dovrà farlo con la massima discrezione, durante il vostro giorno più bello. Dunque, sarà fondamentale la possibilità di parlarci personalmente e, magari, conoscerlo, incontrarlo;
  • Non solo: alcune garanzie di qualità possono rafforzare la scelta che avete fatto. Per esempio, perché non controllare se il professionista che state per ingaggiare appartiene ad associazioni di categoria, come l’Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti, che garantisce, tramite una selezione, l’affidabilità e la qualità dei fotografi;
  • Una raccomandazione: prenotate in tempo, perché l’agenda dei fotografi migliori si affolla in breve tempo!
  • Sempre a proposito di tempistiche: un fotografo di matrimoni professionista non dimentica mai le vostre. Ecco perché è sempre fondamentale chiedere esattamente cosa vi verrà consegnato e, soprattutto, in quanto tempo.
come scegliere fotografo matrimonio 3

E una volta che hai maturato un’idea su come scegliere il tuo fotografo per matrimonio?

Innanzitutto, facciamo un check delle condizioni indicate a contratto: perché a volte possono esserci imprevisti, magari proprio legati a periodi come questo che stiamo scrivendo, reso così difficile dal Covid-19.

Un ultimo consiglio per scegliere il fotografo per il tuo matrimonio? Controlla che sarà davvero lui a partecipare e a scattare, senza che mandi altri collaboratori.

Insomma, poche ma semplici regole che, se applicate, sapranno garantirti la miglior scelta: perché gli scatti del tuo giorno più bello sapranno – se fatti con maestria, con rispetto e con capacità di interpretazione – ridarti le emozioni più autentiche e intatte del giorno più importante della tua vita.